lunedì 25 gennaio 2016

Paella de Mariscos

La paella, con i suoi ingredienti, custodisce la storia della Spagna e le sue origini risalgono agli inizi del 1800. La sua ricetta, infatti, è frutto della fantasia dei contadini e delle persone più umili che utilizzavano gli avanzi dei giorni di festa e gli ingredienti più semplici di cui disponevano a casa.
Il nome paella deriva dal recipiente in cui il piatto veniva preparato: un’ampia padella in ferro e poco profonda munita di due impugnature opposte.
Inizialmente la paella veniva preparata esclusivamente con il riso e con le verdure che si avevano a disposizione, poi è stata arricchita con altri ingredienti come carne e pesce.
C'è chi la fa vegetariana, chi di sola carne o di solo pesce oppure mista "mari e monti ".
Quella che vi presento io è fatta solo con il pesce e le verdure.
Ingredienti per 4 persone:
Riso arborio            400, g
Peperone rosso       1 pz
Pisellini primavera    1 tazza abbondante
Zucchine                  2 pz
Cipolla                      1/2
Aglio                        2 pz
Peperoncino             1 pz
Vongole                   300 g
Cozze                      300 g
Gamberoni               500 g
Calamari                  500 g
Scampi                    300 g
Olio evo                   qb
Sale/Pepe                 qb
Zafferano                 1 bustina
Prezzemolo               1 ciuffo
Dado di carne           1 pz
Limone per guarnire
Vino bianco per sfumare
Procedimento:
Tagliamo il peperone e le zucchine a "fiammifero", e le faccio soffriggere in padella con olio aglio tritato finemente e pochissimo sale, una volta cotti li riponiamo in un piatto e senza cambiare la padella tritiamo la cipolla la facciamo soffriggere un pochino e cuociamo i pisellini aggiungendo anche qui poco poco sale.Idem come prima, cotti i piselli li poniamo nel piatto dove ci sono le altre verdurine. Prendiamo l'aglio il peperoncino e facciamo aprire le cozze e le vongole, le togliamo e mettiamo da parte l'acqua di cottura, prendiamo i calamari, e li saltiamo in padella dopo averli mondati in quadratini tutti uguali, a metà cottura aggiungiamo i gamberoni e gli scampi. Nel frattempo in un tegame a parte facciamo un brodino con il dado che ci servirà durante la cottura del riso.
Togliamo i gamberoni, gli scampi e i calamari e dividiamoli in piatti diversi.
A questo punto uniamo tutti gli ingredienti; prendiamo il riso, lo facciamo tostare aggiungendo un pochino di olio nella padella, aggiungiamo un mestolo di brodo e l'acqua di cottura delle cozze e delle vongole che abbiamo conservato uniamo le verdurine, e i calamari  e cosa fondamentale NON GIRIAMO più il riso, andiamo avanti così fino a metà cottura, aggiungendo di tanto in tanto il brodo. Verso metà cottura prendiamo la bustina di zafferano, la sciogliamo con un pò di brodo in una tazza e la versiamo nel riso. A un minuto dalla cottura alziamo la fiamma e disponiamo nella padella in moto ordinatissimo il resto del pesce. Cospargiamo il tutto con abbondante prezzemolo e e fette di limone.




Nessun commento:

Posta un commento